Liberi professionisti
  • Facebook: anaipuglia

Iscrizioni ANAI 2018

Avviata la campagna soci 2018, l'iniziativa volta a raccogliere adesioni per coinvolgere all'interno dell'associazione tutte le professionalità ed i sostenitori legati al mondo degli archivi.

Collabora con noi . . .

Raccogliamo indicazioni, suggerimenti, idee e proposte di collaborazione per dar vita ad iniziative e progetti tematici al fine di offrire a tutti gli interessati al mondo degli archivi attività di supporto e formative.

Archivisti Liberi Professionisti

Il gruppo di lavoro per gli Archivisti Liberi Professionisti si è costituito il 28 maggio 2014 durante un incontro ANAI Sezione Puglia tenutosi presso la sede della Soprintendenza archivistica per la Puglia.

Il gruppo, aperto a chiunque voglia proporsi per una fattiva e costruttiva collaborazione, si propone di affrontare le tematiche riguardanti la libera professione, con particolare riguardo ai seguenti punti:

- deontologia professionale

- contesto lavorativo e forme contrattuali

- tutela della libera professione

- competenze professionali

- formazione e aggiornamento professionale.

 

Il gruppo di lavoro è composto da:

- Marianna Capozza

- Teresa Cincavalli

- Chiara De Iaco

- Angela Di Cosmo

- Costanza Di Muro

- Maria Fiermonte

- Anna Gernone

- Francesca Guarini

- Iris Guario

- Ermindo Lanfrancotti

- Incoronata Merlino

- Antonella Mincuzzi

- Vincenza Morolla

- Maria Laura Renna

- Monica Sala (referente ALP)

- Luisa Sangiorgio

Stampa

Report riunione gruppo ALP : 26 giugno 2014

Scritto da Monica Sala on .

ANAI – Sezione Puglia

Report incontro A.L.P.

26 giugno 2014

Erano presenti:

- Marianna Capozza

- Teresa Cincavalli

- Rosaria Colaleo

- Maria Fiermonte

- Costanza Di Muro

- Anna Gernone

- Ermindo Lanfrancotti

- Cinzia Morolla

- Monica Sala (referente ALP)

 

Dalla discussione sono emerse una serie di proposte ed iniziative di seguito dettagliate:

 

1. Referente ALP

Si è nominato il referente del gruppo A.L.P. nella persona di Monica Sala.

 

2. Dialogo tra soci juniores

Il referente juniores comunica al gruppo A.L.P. di essersi messa in contatto con il referente nazionale juniores ANAI al fine di avviare lo scambio di esperienze e conoscenze con i soci juniores di altre sedi ANAI e per realizzare progetti in comune.

 

3. Censimento degli archivi storici

Il gruppo A.L.P. propone di avviare un censimento dettagliato di tutte le tipologie di archivi presenti in Puglia, attraverso la predisposizione di applicativo informatico. Questa attività,che dovrà essere opportunamente studiata dai vari gruppi di lavoro in stretta sinergia tra loro ed in collaborazione con il team informatico, consentirà non solo di conoscere e promuovere la conoscenza di quanto esistente, ma anche di individuare strategie e proposte progettuali di interventi.

 

4. Archivisti itineranti

Il gruppo A.L.P. propone di organizzare, a cadenza mensile, delle visite guidate gratuite negli archivi pugliesi di particolare interesse storico, culturale e formativo, aperte sia ai soci ANAI, che ai non soci la cui professione o interesse ruota intorno al mondo degli archivi. Le segnalazioni saranno suggerite, di volta in volta, dai soci della Sezione Puglia. Questa sarà un’opportunità per condividere la conoscenza di diverse tipologie di archivi, riordinati e non, presenti sul territorio, per discutere su tematiche archivistiche specifiche ed affrontare confronti costruttivi con i rispettivi direttori o responsabili d'archivio dai quali potrebbero anche nascere nuove prospettive, iniziative ed opportunità professionali. L’iniziativa, inoltre, integrerebbe l'attività di censimento proposta al punto 3. La prima proposta segnalata ha come itinerario l’Archivio Storico Diocesano di Foggia, prevista per il 17 luglio 2014 (modalità, orari e tematiche sono da concordarsi).

 

5. Incontri con i responsabili degli Archivi d'Impresa

Il gruppo ALP propone di incontrare a cadenza regolare, preferibilmente mensile, i responsabili degli archivi d'impresa della nostra regione o semplicemente dei responsabili di imprese, detentori di archivi, per promuovere la “professione archivistica” ed avviare dialoghi proficui, illustrando i benefici derivanti dall’avere un archivio perfettamente ordinato, informatizzato e fruibile. Tutto questo potrebbe creare promettenti opportunità professionali, in linea con quanto accade in altre regioni italiane, nel tentativo di colmare l’assenza di tali realtà nel territorio pugliese.

 

6. Corsi e seminari di formazione

Per venire incontro alle esigenze di formazione degli archivisti juniores ed aggiornamento permanente degli archivisti professionisti, il gruppo ALP propone di programmare seminari didattici di base ed innovativi su diverse tematiche di attinenza archivistica e pratica professionale, sia ospitando e riproponendo corsi consolidati già tenuti in altre sezioni regionali, sia ideando e realizzando nuovi moduli formativi utilizzando risorse professionali interne, su argomenti di particolare interesse per la maggiore qualificazione degli archivisti professionisti pugliesi. Si è accennato a corsi già proposti come "L'archivista libero professionista. Istruzioni per l'uso”, organizzato nel 2011 dall’ANAI Veneto a Treviso e “Seminario di base per gli archivi", organizzato dall’ANAI Lombardia, già da diversi anni, in varie regioni del Centro-Nord. Per i corsi organizzati dalla Sezione Puglia si propone, inoltre, di affrontare l’importante tematica riguardante la digitalizzazione degli archivi e nuovi applicativi di schedatura e gestione archivistica.

 

7. Laboratori dal Basso. Le Testimonianze

Nell’ottica di:

- incrementare percorsi di conoscenza, allargando la prospettiva a scenari riguardanti gli archivi multimediali aperti anche al turismo culturale;

- promuovere l'attività della Sezione Puglia mediante il coinvolgimento di nuovi operatori e dando impulso all’attività di tesseramento;

è emersa la proposta di attivare un “Laboratorio dal Basso”, iniziativa dedicata ai giovani pugliesi che vogliono imparare a fare impresa secondo i principi di sostenibilità sociale, economica e ambientale. In particolare, il gruppo A.L.P. propone di aderire al modulo “Testimonianze”, previsto dalla Regione Puglia e gestito dall’A.r.t.i. (Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione). Tale iniziativa è stata sviluppata per permettere ai giovani pugliesi di incontrare i protagonisti dell’imprenditoria e dell’innovazione, attraverso l’organizzazione di seminari, workshop, bootcamp, videoconferenze. Nello specifico, si propone di invitare un relatore ad un incontro tematico significativo per la cultura dell’innovazione nel nostro settore. Le spese di ospitalità (vitto e alloggio) del relatore sarebbero sostenute dalla Regione, dietro opportuna richiesta formale, indicando location, tempi e modalità di realizzazione dettagliate. La domanda deve essere necessariamente inoltrata entro e non oltre il 30 luglio 2014. Si è pensato di ospitare la prof.ssa Cristina Cenedella, dirigente dell’Archivio Museo della Fondazione dell’ex Orfanotrofio Martinitt-Stelline di Milano, responsabile dell’operazione di digitalizzazione dell’archivio storico dell’ente soppresso. Tale realtà, ormai consolidata, è uno dei pochi esempi in Italia di archivi storici fruibili attraverso visite guidate didattiche e turistiche in forma multimediale dal forte impatto emozionale.

 

Quelle presentate sono solo alcune proposte tra le più significative emerse durante l'incontro e che sottoponiamo alla vostra attenzione. Il gruppo A.L.P. sottolinea inoltre la stretta necessità di condividere e creare sinergia con gli altri gruppi di lavoro strutturati nell'associazione. In particolare, alcuni dei punti su esposti, per poter essere attuati, necessitano di una forte correlazione e collaborazione con il gruppo di lavoro “Relazioni con gli enti”, al fine di sviluppare intese e partnership con altri enti ed istituzioni territoriali, utili per il raggiungimento degli intenti proposti.

Attendiamo gradito riscontro.

il referente A.L.P.

Monica Sala

Stampa

Nuove norme per la emissione e per la trasmissione delle fatture alla Pubblica Amministrazione

Scritto da Antonella Mincuzzi on .

La Circolare n. 37 del 4 novembre 2013 del Ministero dell'Economia e delle Finanze stabilisce che a partire dal 6 giugno 2014 tutti i Ministeri non potranno accettare fatture che non siano state trasmesse in forma elettronica secondo le modalità previste dal Decreto ministeriale 3 aprile 2013 n. 55 (Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell'articolo 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n. 244).

Queste disposizioni hanno, ovviamente, anche delle ripercussioni sulla libera professione degli archivisti impegnati su fondi di enti statali e pubblici. Infatti la normativa citata prevede l'apposizione obbligatoria della firma digitale sulle fatture e trasmissione delle stesse tramite PEC.