Attività digitali
  • Facebook: anaipuglia

Iscrizioni ANAI 2018

Avviata la campagna soci 2018, l'iniziativa volta a raccogliere adesioni per coinvolgere all'interno dell'associazione tutte le professionalità ed i sostenitori legati al mondo degli archivi.

Collabora con noi . . .

Raccogliamo indicazioni, suggerimenti, idee e proposte di collaborazione per dar vita ad iniziative e progetti tematici al fine di offrire a tutti gli interessati al mondo degli archivi attività di supporto e formative.

Attività digitali

Stampa

L'Archivio Museo MArtinitt Stelline di Milano. Dalla didattica delle fonti al museo.

Scritto da Anna Gernone on .

di Cristina Cenedella

da: https://www.facebook.com/cristina.cenedella.5/posts/735273306527559

 

 

Fin dalla sua istituzione è immediatamente emersa la naturale vocazione didattica del Museo Martinitt e Stelline, che attraverso l'uso della multimedialità e dell’interazione garantisce a chiunque (per età e formazione) l'accesso alle informazioni. 

Write comment (0 Comments)
Stampa

L'Archivio Museo Martinitt e Stelline. Dal documento d'archivio all'allestimento museale. Salvaguardia e fruizione di un archivio

Scritto da Anna Gernone on .

di Cristina Cenedella

da: https://www.facebook.com/cristina.cenedella.5/posts/735273306527559

 

È un avvenimento non comune, ma indiscutibilmente risonante, quello della nascita di un museo nuovo. 
L’istituzione del museo Martinitt e Stelline, tuttavia, non ha voluto rappresentare nulla di altisonante, nessun desiderio di fama pubblica e neppure una operazione politicamente costruita. Il presente contributo intende ripercorrere le tracce, molto essenziali, del percorso metodologico posto in essere per la costituzione del Museo Martinitt e Stelline e la valorizzazione dei beni in esso contenuti: i documenti d’archivio.

Write comment (0 Comments)
Stampa

Analisi non-invasiva multispettrale mediante raggi UV su manoscritti antichi su supporto pergamenaceo

Scritto da Ermindo Lanfrancotti on .

Nel corso degli studi e ricerche condotti in questi ultimi anni in ambito digitale e dell'analisi multispettrale sui beni culturali, ho avuto modo di sperimentare e sviluppare una metodologia di indagine non-invasiva sui documenti antichi manoscritti pergamenacei, tesa ad individuare ed applicare delle tecniche diagnostiche in grado di captare i tratti scrittori scomparsi o non più visibili ad occhio nudo presenti sulle antiche pergamene. Tale metodologia sfrutta le proprietà della fluorescenza e della fosforescenza dei materiali scrittori presenti sulla pergamena ed in parte assorbiti dalla membrana epidermica, nonché il fenomeno naturale di polimerizzazione che la membrana subisce nel tempo, utilizzando fonti di luce ultravioletta e tecniche informatiche di acquisizione ottico-digitale ad alta risoluzione e post-processing delle immagini acquisite. L'analisi mediante raggi ultravioletti è una metodologia non invasiva che consente di ottenere risposte immediate e di indagare gli strati più superficiali dell'opera in esame.

Write comment (0 Comments)