Archivisti itineranti
  • Facebook: anaipuglia

Iscrizioni ANAI 2018

Avviata la campagna soci 2018, l'iniziativa volta a raccogliere adesioni per coinvolgere all'interno dell'associazione tutte le professionalità ed i sostenitori legati al mondo degli archivi.

Collabora con noi . . .

Raccogliamo indicazioni, suggerimenti, idee e proposte di collaborazione per dar vita ad iniziative e progetti tematici al fine di offrire a tutti gli interessati al mondo degli archivi attività di supporto e formative.

Archivisti itineranti

Archivisti itineranti è un'iniziativa avviata dal gruppo Archivisti Liberi Professionisti volta a promuovere, valorizzare, far conoscere e scoprire i numerosi e preziosi archivi del territorio pugliese. A cadenza regolare mensile, vengono proposte visite guidate negli archivi pugliesi di particolare interesse storico, culturale e formativo, aperte sia ai soci ANAI, che ai non soci la cui professione o interesse ruota intorno al mondo degli archivi. E' un’opportunità per condividere esperienze professionali, per discutere su tematiche archivistiche specifiche, affrontare confronti costruttivi e, perché no, far nascere nuove prospettive.

Stampa

Archivisti itineranti : 3° appuntamento

on .

Terzo appuntamento Archivisti itineranti

nella Città dei due mari


L’iniziativa Archivisti Itineranti della Sezione ANAI Puglia conclude il 2014 con un doppio incontro culturale a Taranto, presso l’Osservatorio Meteorologico e Geofisico “Luigi Ferrajolo” con la visita all’archivio storico, alla biblioteca e al museo meteorico-sismico e presso l’Archivio di Stato di Taranto con la mostra documentaria curata dall’Archivio di Stato dal titolo “4 novembre Festa delle Forze Armate. L’Arma dei Carabinieri nel territorio di Taranto”.
L’Osservatorio Meteorologico e Geofisico “Luigi Ferrajolo” di Taranto è noto per essere un istituto di indiscutibile importanza storica e scientifica nel campo della meteorologia, climatologia, sismologia e scienze affini. Nasce inizialmente nel 1891 come stazione termo-pluviometrica, in seguito diventa ufficialmente osservatorio nel 1905. E’ dotato di un archivio storico, una biblioteca e una collezione di strumenti scientifici di indubbio valore per la comunità locale e nazionale. Nel 2006 presso l’Osservatorio è stato svolto un progetto di recupero dell’archivio storico, che ha previsto la schedatura, il riordinamento e la precatalogazione della documentazione prodotta e acquisita dall’istituto dal 1891 al 1968, nell’ambito del progetto ”Specola 2000: Osservatori scientifici della Puglia” promosso dalla Soprintendenza Archivistica per la Puglia.

Stampa

Secondo appuntamento Archivisti itineranti con apertura straordinaria - "Domenica di Carta" 5 ottobre 2014 - Archivio di Stato di Bari

on .

locandina domenica di cartaIn occasione della manifestazione nazionale "Domenica di Carta 2014: la voce della storia", promossa dalla Direzione Generale per gli Archivi - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

Continua l'iniziativa Archivisti itineranti dell'ANAI Sezione Puglia. Tutti insieme per intraprendere un viaggio affascinante nel sapere tra libri, documenti, fotografie, stampe e disegni. In tale occasione sarà possibile usufruire delle visite guidate al Laboratorio di legatoria e restauro ed alla mostra documentaria "La Grande Guerra: L’Italia tra neutralità ed intervento”, allestita nell’ingresso Monumentale dell’Archivio di Stato di Bari.
Via aspettiamo numerosi e ... coinvolgete amici e parenti.
Per questioni organizzative, è gradita una conferma della Vs partecipazione via email.

pdf-icon Comunicato Archivio di Stato di Bari : Domenica di carta
Stampa

2014.07.17 : Visita all'Archivio Storico Diocesano di Foggia

on .

01 Locandina Incontro diocesano Foggia"ARCHIVISTI ITINERANTI": VISITA ALL'ARCHIVIO STORICO DIOCESANO DI FOGGIA

L'iniziativa "Archivisti Itineranti" della Sezione Anai Puglia si inaugura il prossimo giovedì 17 luglio a Foggia, presso l'Archivio Storico Diocesano. L'archivio, istituito con l'erezione della Diocesi il 25 giugno 1855 e dichiarato di notevole interesse storico dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali il 15 maggio 1995, raccoglie le testimonianze della Diocesi in tutte le sue istituzioni, nei suoi uffici e nelle sue attività coprendo un arco temporale che si estende dalla seconda metà del XVI secolo fino ai nostri giorni.